giovedì 7 ottobre 2010

Grinderman al Live Club di Trezzo d'Adda


Concerto dei Grinderman ieri sera, i dischi (gli mp3, a dire il vero) del "nuovo" gruppo di Nick Cave mi hanno fatto tornare la voglia di vedere un live dopo parecchi anni di assenza.
E di anni ne erano passati parecchi davvero: quasi dieci, ovvero l'età di mio figlio, che ha contribuito molto a riempire le serate prima dedicate alla musica dal vivo... :)

Divertentissimo è stato vedere il pubblico, in media abbondantemente sopra i 34/40, con grande presenza di capelli grigi e capelli rosa; il concerto più "fermo" che abbia mai visto, nonostante l'energia della musica che veniva dal palco.
Complici età e sciatica, dopo qualche saltello sui primi due/tre pezzi che ha mandato in debito d'ossigeno i temerari che ci hanno provato, la stragrande maggioranza delle persone si è limitata ad ondeggiare da ferma, ormai placata. [1]

In formissima invece Nick e Warren Ellis, che zompano in giro, reggendo tranquillamente l'ora e mezzo di concerto.
Nick Cave è il solito, capelli (scarsi) lunghi (ma senza baffoni), giacca anni '50 e atteggiamento in bilico tra ironia e teatrino: si prende molto meno sul serio di qualche anno fa, e gioca con la vecchia immagine di "artista maledetto", mescolandola con alcuni stereotipi rock (urletti, ululati da lupo, yeah assortiti).
E prova anche qualche battuta in inglese (ma si vede che il popolo degli anglofoni del web non era in sala, perchè sembra lo capiscano in pochissimi) risultando molto più simpatico di prima.

I quattro picchiano niente male, tra rock e noise. Peccato per il suono bruttino e poco definito: il basso si impasta con la cassa e copre il resto, la chitarra di Nick ha un effetto zanzara un po' troppo pronunciato.
Per fortuna la voce si sente discretamente, mentre ottimo è tutto quello che riguarda Warren Ellis: suoni e "stile" strumentale, diviso tra chitarra, violino e "chitarrina" (?), maracas e rumorini vari.

A fine concerto, fila più lunga del solito ai bagni, l'effetto birra sulla prostata indebolita dall'età di noi vecchietti è micidiale. Tante facce felici ma esauste - e sono le undici eh! - mai visti tanti sbadigli tra il pubblico che abbandona la sala, e non è noia ma pura e semplice stanchezza: non siamo più abituati a fare le ore piccole...


Note e links:
[1] Prima che qualcuno si offenda e mi caghi il cazzo come al solito, non sto prendendo per il culo nessuno: io ero probabilmente tra i più fermi di tutta la sala (non ho neppure ondeggiato da fermo), i miei capelli sono ormai più che grigi e a fine concerto avevo un discreto mal di schiena.

42 commenti:

"ano" "nimo" ha detto...

Finalmente un allelimo allegro e divertente!

Maurizio Pratelli ha detto...

a) warren ellis è un mostro, sempre
b) il problema non siamo noi vecchi, sono loro giovani. Dove cazzo erano. Si si, dimmi che questa è roba da vecchi
c) quel posto fa cagare ed è in culo al mondo

Paolo Vites ha detto...

accidenti se lo sapevo che c'eri venivo, anche in quello che pratelli definisce un posto di merda... ti devo una birra!

Paolo Vites ha detto...

definisce giustamentye peraltro... ma come cazzo si fa a mandare nick cave in provincia della minchia

allelimo ha detto...

Non è roba da vecchi, io direi che come tutta la buona musica è roba senza età.
Però la stessa cosa la dicevano probabilmente trent'anni fa le persone che andavano a sentire Elvis a Las Vegas, e la quasi assoluta mancanza di gente sui 20 anni al concerto un po' di dubbi a me li fa venire.
E non sul fatto che i "giovani d'oggi" non capiscano un cazzo, ma su quanto capiamo ancora "noi"... :)

Joyello ha detto...

Ma guarda se uno, per giustificare gli sbadigli dopo un concerto dei Grinderman, deve tirare in ballo l'età, la prostata, la birra e la sciatica. Ma smettila e dillo chiaro: Il concerto dei Grinderman è una palla! E non potrebbe essere altrimenti.
Ma la colpa è tua, dopo essere stato assente per 10 anni dalle transenne sotto-palco, non puoi mica riprendere con sti vecchietti rimbambiti. Essù! :)

allelimo ha detto...

Paolo: sarà per la prossima volta, magari anche prima di dieci anni.
Il posto (sia il locale che la città) è innegabilmente brutto, se ne è lamentato anche Nick durante il concerto.
In culo al mondo però dipende da dove parti... da Monza sono 15 minuti scarsi :)

Paolo Vites ha detto...

e bè certo :-)

allelimo ha detto...

Joyello, io mi sono divertito parecchio, se ne avessi la possibilità mi precipiterei in sala prove per suonare un po' senza il computer, ma non avendone la possibilità mi limiterò per qualche giorno a registrare abozzi di canzone con chitarra iper-distorta che - come al solito - non verranno mai finiti :)
(La voglia che mi fa venire di suonare personalmente è uno dei fattori per me fondamentali nel giudicare positivamente un gruppo)

Però gente stanca alle 11 di sera c'era, ed era tanta. Cave e compagnia hanno la stessa età del loro pubblico, ma sono senz'altro molto più in forma del 99% dei presenti di ieri.
Vecchietti sì, fuori forma no, rimbambiti spero non ancora (noi e loro) ;)

allelimo ha detto...

Soggetto dell'ultima frase del commento precedente sono i Grinderman :)

Webbaticy ha detto...

Bè, logico che siano più in forma del pubblico, loro mica hanno lavorato 8-10 ore durante il giorno, se la sono dormita un po' :-)

unwise ha detto...

il Live a me non sembra poi male... adesso mi sembra anche meno infognato di prima (trovare il Live e Bin Laden erano sforzi più o meno paritari), e anche il bar mi pare funzioni a dovere... certo l'acustica dipende anche da cosa c'è in programma, e soprattutto da quanta voglia di lavorare hanno i tecnici.
I Grinderman, almeno da quello che ho visto sul tubo, non sono roba per me, anche se è simpatico il barbone con l'ukulele elettrico (almeno credo...4 corde e dimensioni ridotte dovrebbe equivalere ad ukulele), ma sono sicuro che ti sei divertito almeno quanto mi sono divertito io...al concerto degli Styx! :)

Sull'Amaca ha detto...

Hey, i capelli di Nick Cave erano tinti di nero?
Sono felice che ti siano piaciuti dal vivo.

DiamondDog ha detto...

Niente da fare.
Non ho mai capito il perchè Nick Cave abbia questo grande riscontro dalla "criticacheconta".
Musicalmente non ha inventato un piffero, le sue canzoni sono buone ma non resteranno nella memoria collettiva, come performer è spesso sguaiato e sopra le righe.
Però anche quando fa questo tipo di operazioni a-la-tin-machine tutti a sbavargli dietro.
Non sono così insensibile da sostenere che "fa cagare", è un bravo musicista e sa il fatto suo, ha una gran voce e capisco che possa piacere. E anch'io qualcosa di suo ce l'ho.
Ma è un problema di supervalutazione (overrated direbbero dalla sue parti) secondo me, della quale lui non è neanche responsabile e forse neanche troppo conscio.

brazzz ha detto...

non so,ame piace abbastanza,ma in effetti nulla più...leggendo il resoconto del concerto di alle,mi è sembrato di rivedere il concerto di pop group di 20 giorni fa..pubblico sui 50,abbastanza immobile,tranne me ovviamente,in formissima,che pogavo come un matto(o forse anche no)..loro,mark e gli altri,in gran forma..

allelimo ha detto...

DiamondDog: direi che il problema è che Grinderman con i Tin Machine ha proprio poco a che vedere.
Quella era la versione hard/heavy di Bowie, con tutti gli orpelli di strumentisti tecnici con i controcazzi, questa è la versione "ritorno alle origini" di nick Cave, molto più vicino ai Birthday Party che ai Bad Seeds, e al posto degli orpelli c'è Warren Ellis feroce come non mai.
Direi la differenza tra hard e punk, e (di solito, con tutte le dovute eccezioni, eh!) se ti piace uno non ti piace l'altro :)

allelimo ha detto...

Webbaticy: no eh, il rock è un mestiere faticoso e durissimo, chiedi all'eroe delle perfomances infuocate di tre ore e più...

Unwise e Sull'Amaca: Secondo me, prima volta che ci vado, al Live Club si sente abbastanza male e credo molto dipenda dalla struttura che è esattamente l'opposto di quello che serve per sentire la musica, cioè un parallelepipedone in cemento con tutte le pareti ad angolo retto, dal punto di vista acustico un mostro.
La voglia di lavorare dei tecnici può essere importante per i gruppetti sfigati e sconosciuti, un gruppo appena appena decente gira con i suoi tecnici, mica si affida ai primi cazzoni che trova nel locale...
La programmazione del Live è invece una cosa da brividi, c'era un posterone e a parte Grinderman, un gruppo rap che non conosco e un concerto annullato, tutte le altre serate ci sono cover band, da quella dei Depeche Mode a quella degli AcDc passando per Muse e Queen, una sorta di incubo in riva all'Adda.

Il colore dei capelli di Nick Cave e il numero di corde del "chitarrino", boh, non sono in grado di rispondere... non ero abbastanza vicino al palco per distinguere questi particolari, ma il chitarrino sembrava proprio una Stratocaster in formato ridotto, mai visto prima di ieri.
[Aggiornamento] Ho cercato sul web, era proprio un ukulele elettrico a forma di mini-strato, interessante. Nelle mani di Warren Ellis diventa un'arma di distorsione di massa :)

brazzz: mmhh, ma tu mi devi ancora rispondere all'ultimo commento del post precedente, quello sullo scarrafone :)

brazzz ha detto...

ah già,quello in cui offendevi zappa,la no wave,in pratica tutta la mia famiglia..

bè,mi è difficile rispondertti,oramai sei stato accusato quasi di tutto.sei permaloso,iroso,faticoso,snobboso..difficile essere originali..mm,macchinoso?ubertoso?devo pensarci su..potrei cominciare parlandoti male di sylvian..sopravvalutato,snob,con una voce irritante,e poi facile far cose discrete collaborando con fripp,skamoto,tzukay,o come cazzo si scrive..avrei fatto 2 o 3 dischi decenti pure io..

ReAnto ha detto...

allelimo...da me "amaca" ha chiesto come mai Woody Guthrie scrisse sulla chitarra "This machine etc etc...io a tanto non arrivo..tu forse si...grazie
http://puntolineasuperficiereanto.blogspot.com/2010/10/this-machine-kills-fascists.html

DiamondDog ha detto...

No, solo per chiarire (visto che ti vedo come al solito impreparato su ciò che non conosci).
Definire i Tin Machine la versione hard di Bowie non è corretto.
COn i Tin Machine ANCHE Bowie volle sterzare uscendo da un periodo piuttosto buio della sua carriera e tornare al rock grezzo. Non all'hard rock piuttosto a un rock post-garage, un rock grezzo e potente ma SENZA orpelli (ma dove li hai sentiti nei dischi dei Tin Machine? Son curioso).
Per fare questo chiamò a sè:
1) Reeves Gabrels, chitarrista piuttosto bravino, tagliente, abrasivo il giusto ma NON un chitarrista heavy
2) i fratelli Sales, Tony e Hunt, già compagni di viaggio di Iggy Pop per esempio in Lust for life. Una sezione ritmica da paura, feroce e ferina.
Che cazzo c'entro questo con l'hard/heavy me lo devi spiegare. Tra l'altro le canzoni non erano quelle di Bowie (nuove composizioni ovviamente) indurite ma erano composte dalla band. E difatti mancavano di qualcosa anche se abbondava l'energia.
Il progetto dei Tin Machine, peraltro naufragato al secondo disco, ci lascia un album d'esordio potente e grezzo, diretto e massiccio. E soprattutto RECUPERA il Duca alla musica che funziona dopo i passi falsissimi di Tonight e Never Let me down.
Questo per dire che il parallelo coi Grinderman non era affatto sul tipo di musica suonata ma sul "recupero" di un certo tipo di energia persa nel tempo.
Quindi a mio avviso regge.
Se poi per te non regge va bene lo stesso ma evita di propinare alla platea sonore non-verità come quella che hai detto sui Tin Machine, che magari qualcuno ti crede davvero...

allelimo ha detto...

DiamondDog: mi arrendo. Non stavo facendo nessuna polemica, stavo dando un'interpretazione - sbagliata, ovvio - di due artisti che non conosco.
I dischi è evidente che non li ho mai ascoltati, nè Bowie nè Tin Machine nè Nick Cave nè tantomeno concerti dei Grinderman, stavolta mi hai scoperto e smascherato :)
Per fortuna che c'è gente preparata in giro, ubi maior etc.

ReAnto: mi spiace, già non capisco cosa vuol dire quella frase in inglese, però Woody Woodpecker mi piaceva abbastanza come cartone animato, non sapevo che cantasse pure.

brazzz: ah ma se non ti piace Sylvian allora sei anche ubertoso e zapposo, toh.
Tutti contenti che ho litigato anche con brazzz? :)

Orietta248 ha detto...

Il biglietto è uguale a quello del concerto di Vasco!
:)

lupopazzo ha detto...

ma ragazzi se si sente male al live siete fuori strada e non è in culo hai LUPI!!! grande concerto e basta con le cazzate! ho 41 anni e mi sono dimenato senza avere il mal di schiena a fine concerto...e dopo un discreto n° di birre!!!!!!!

allelimo ha detto...

Però il concerto di Vasco è stato sicuramente meglio di questo che ho fatto finta di vedere! Anche se in effetti non conosco bene neanche Vasco, ma ne ho sentito parlare molto dai miei amici esperti di musica :)
Grande grandissimo Vascone, più o meno come Jimmone (l'uomo degli aforismi!)

allelimo ha detto...

Grande lupopazzo, ai ragione, hal Live si sente benissimo, suoni netti, ben definiti, grandissima qualità sonora, quasi da audiofili!
Tutta la sala pogava come un sol uomo (o forse un sol uomo pogava per tutta la sala?), ma in fin dei conti che ne so io, stavo scherzando, mica ci sono andato per davvero :)
Anzi, mi a detto un mio amico che sembrava di essere hal Bloom nel 1990 hal concerto dei Nirvana quasi-famosi, con la sala che sudava insieme halle persone!
E anche questa me l'anno raccontata eh, chi c'è mai stato davvero ha un concerto? :)
Scherzavo!

DiamondDog ha detto...

Fai fai lo spiritoso.
Conosci sicuramente Nick Cave meglio di me ma altrettanto sicuramente conosci Bowie (e annessi e connessi) peggio di me.
Quindi accetta anche le opinioni altrui senza paraculeggiare troppo (e smettila di prendere per il culo quello delle 23:26 che voleva solo condividere con te un momento felice e te lo sfotti con la storia dell'acca.....).

allelimo ha detto...

DiamondDog, per favore scusami se ho fatto lo spiritoso qui sul tuo blog, non lo faccio più.
Se vuoi essere così gentile da farmi l'elenco delle cose che posso fare, vedrò di rispettare le tue indicazioni.
Per il momento ho eliminato dalla lista parlare di musica, fare lo spiritoso ed essere volgare.

Adesso aggiungo che devo accettare le opinioni altrui (tue?) senza paraculeggiare e come corollario aggiungo che non devo esprimere le mie che tanto sono sbagliate a prescindere e che quindi non devono essere accettate da nessuno, che oltretutto se dico qualcosa io è una non-verità.

E per far rima con verità, eja eja alalà :)

Orietta248 ha detto...

Cazzo dici?
Ripigliati.
:)

brazzz ha detto...

fine di che?ma stai scherzando??trovo la cosa,scusa,senza senso..hai delle opinioni,le esprimi,spesso in modo molto,diciamo,diretto..normnale che ci sia chi non si trova d'accordo..di conseguenza,normale che si crei un certo tipo di discussione.non ci vedo nulla di che..il tuo blog ha di bello che è politicamente scoretto,ci si scazza,non ce le si manda a dire..è vivo..quindi,perchè cazzo dovresti chiuderlo?stai sbagliando,di grosso..scusa la franchezza,ma così la penso..e mi dispiacerebbe perdere il blog più stimolante che abbia trovato in giro..e comunque,sylvian mi straccia i maroni..eheh..e magari ricominciamo con dischidimmerda..che ne diresti di the wall?...

reboman ha detto...

Ero proprio davanti al barbuto e confermo il chitarrino aveva quattro corde.

Per me il concerto è stato figo, grinderman è un progetto che mi piace, grande presenza scenica di Cave e Ellis.

Li davanti ci si agitava abbastanza anche se si è pogato veramente solo con Honey bee.
Per la cronaca sono un pelato del '61 ma con noi c'era il figlio di un mio amico ('94) che ha apprezzato eccome.

Il live con i divanetti e la pizzeria fa un po' discoteca e l'acustica non è il massimo ma è molto comodo da arrivarci, un'oretta di autostrada, da verona, e poi è subito lì attaccato al casello.

silvano ha detto...

Fine de che? Cazzo fai, sembri Gloria Swanson sul viale del tramonto...arripijate.

DiamondDog ha detto...

Maddai ale.
Smettila.
Non si porta via il pallone quando il gioco non va come vuoi tu.
Siam qua per divertirci, bisticciarci e riconciliarci possibile che tu te la prenda sempre in questo modo?

thebrixtownmassacre ha detto...

Te lo dibbi tempo fa Allelimo (guarda faccio errori così puoi sfottermi lo so che ti piace!), ogni tanto devi metterti nei panni degli altri, vederti da fuori, uscire dalla tua testa e smetterla di dare del coglione a tutti. Mi sono presa un sacco di insulti anche io in altri blog per avere scritto "fanno cagare" di una X band, ti giuro, ho usato la stessa espressione. Poi però mi sono presa le parole di chi è rimasto offeso, ci sta.

Esempio: se chiami Jimi Hendrix artista "noioso" bè, preparati a ricevere un po' di cacca. Stai parlando di un uomo che prima ancora delle canzoni che suonava, è stato importante per come le suonava. Dici che era nero e per questo è stato aiutato ma non è vero. Jimi non era nero e non era nemmeno bianco e non piaceva di default all'inizio, affatto, se conosci la sua storia, era un outsider.

Se dici che è noioso un uomo che riduceva in lacrime (proprio singhiozzanti), artisti come Brian Jones e gli altri che lo andavano a vedere dal vivo, devi assumertene le conseguenze. Parli di un chitarrista che - piaccia o meno a te - ha definito un suono e uno stile tutt'oggi inarrivabili... Tutte le critiche sono ammesse se motivate, poi però non puoi scappare quando la gente risponde! Capisci ammè! Ciao.

Anonimo ha detto...

forse eri quello davanti me, che nella sua fissita' mi ha consentito di fare le foto, giusto qualche movimento... ogni tanto :))

http://espanz.noblogs.org/post/2010/10/07/who-needs-the-stars

estremo estremismo ha detto...

Caro allelimo, purtroppo hai un carattere estremo ed estremistico. Non ci puoi fare molto se sei così. Ognuno è quello che è. Che ci può fare?
Tu non riesci a prendere le critiche che ti vengono fatte dagli amici che ti seguono sul tuo blog per quelle che sono: critiche, discussioni, piccole beghe su questioni futili.
Ma che te frega se su ogni cosa che scrivi qualcuno ha qualcosa da ridire: è normalissimo che sia così. A qualcuno piacerai a qualcun altro no, su ogni cosa che scrivi.
Altrimenti pubblica solo ciò che pensi tu e disattiva lo spazio per i commenti dei visitatori del tuo blog. Se non riesci a vivere serenamente le discussioni o le critiche che ti vengono fatte.
Ma trovo triste che tu ti debba auto-censurare ad ogni minima caz**ta.

LUPOPAZZO ha detto...

CARO ALLELIMO, VISTO CHE TI PIACE PRENDERE PER IL CULO, TIRA FUORI I NOMI: DOVE SI SENTE MEGLIO CHE AL LIVE???...E POI SE 4 STRONZI NON SI PRENDONO A BOTTE SOTTO IL PALCO IL CONCERTO E' UNA MERDA??? VADO A SENTIRE MUSICA O A COMMENTARE DIVANETTI, PERSONE, RAGIONE SOCIALE E CAZZATE VARIE...SIAMO SERI...PER VASCO SINCERAMENTE DOVREBBERO TAGLIARGLI LE CORDE VOCALI!!!COME LIGABUE PREPARA LA MINESTRINA E TUTTI LI A BERLA...MA BASTA!!!

Maurizio Pratelli ha detto...

ammazza, uno si distrae un attimo.... che fai alle, cambi ancora nome al blog :-)

Sull'Amaca ha detto...

Eh no, così non vale, per me andava bene il tuo blog.

Orietta248 ha detto...

Pronto pronto, c'è nessuno?

Simone Cavatorta ha detto...

Ma... hai richiuso il blog!!??
E no, dai, 'sto blog ci piace a tutti... pure tu, in fondo, secondo me stai simpatico a tutti, o quasi, per cui non vedo il motivo per una scelta così drastica.
Comunque, in quanto utente di questo blog presento formale protesta... mi sento danneggiato nei miei diritti... mi sa che mi rivolgo all'Assoconsumatori! E dai, su...

Gix ha detto...

Ma cosa state a pregarlo? Ma non avete capito che è il solito giochino? Quante volte ha minacciato di fare la stessa cosa o addirittura dichiarato che non avrebbe mai più scritto e poi invece ha ricominciato facendo quasi finta di niente? E voi ancora a pregarlo??? A dargli soddisfazione? A dirgli che gli si vuole tutti bene? Che è simpatico? Che in fin dei conti è il migliore?mChe si giocava? Come si fa con bambini che fanno i capricci perchè vogliono stare al centro dell'attenzione??
Ma avanti su....

allelimo ha detto...

Gix, cara la mia testina di cazzo, in realtà una volta sola: poi mi sono chiarito con il Paolo Vites e ho deciso di ricominciare.
Poi, per la precisione, non sono l'unico che abbia mai deciso di chiudere un blog e poi abbia cambiato idea, anche se gli insulti per questo in effetti li ho visti solo qui.
Comunque, tranquillo: prima di andare a dormire metto due righe di salutom ma stavolta non torno indietro, ti sei liberato della mia molesta presenza.