mercoledì 28 dicembre 2011

Luoghi che non esistono più

Dunque: posto che di arte figurativa non capisco niente[1], oggi, mentre cercavo un'immagine per il mio (a questo punto prossimo) post, sono capitato sul sito di Rebecca Agnes.
La sua biografia potete leggerla lì, ma soprattutto potete guardare la testimonianza di una sua installazione del 2010 presso la Artopia Gallery di Milano: "luoghi che non esistono più". Dategli un'occhiata, e poi tornate qui a finire di leggere il post (o anche no).
Ripeto, di arte non capisco nulla, ma a me è sembrata un'idea bellissima: la riproduzione (e le testimonianze) di alcuni luoghi della Milano "alternativa"[2] del periodo tra gli anni '80 e '90 mi ha veramente colpito. Con un misto di nostalgia e rimpianto per quegli anni, certo che sì, perchè quella ricordata nell'installazione era la zona[3] di Milano dove succedevano le cose: i luoghi della Milano "migliore". Non quella dei paninari e dei Duran Duran.[4]

Dei negozi di dischi avevo già parlato in questo post, quindi non mi ripeto, ma molti degli altri luoghi citati erano luoghi che ho egualmente frequentato per anni: il Bar Verde, Surplus, il negozio di strumenti musicali di Porta Ticinese (dove, insieme con un mio amico, avevo comprato un sax - che non ho mai imparato a suonare...), e quasi tutti gli altri.
E naturalmente mi vengono in mente tutti gli altri luoghi che non esistono più e che non sono stati riprodotti dall'autrice della mostra: primo di tutti, la Calusca di Primo Moroni, quando era all'inzio di Porta Ticinese, e poi il negozio di magliette di Giacomo Spazio al Carrobbio, Psycho in via Molino delle Armi, l'altro negozio di strumenti musicali (di cui non ricordo il nome) al Carrobbio (dove ho comprato il mio primo basso), il negozio di vestiti usati di fronte al Discomane (cioè, sull'altro lato del Naviglio), lo Specchio di Alice (che forse esiste ancora però, l'ultima volta che sono passato da Porta Ticinese c'era), l'Art Noveau a Monza, e la Fiera di Senigallia in piazza Vetra, il Virus, il Leoncavallo "originale" in via Leoncavallo, e...

E' una sorta di archeologia industriale della memoria, posti che erano al centro delle nostre vite in quegli anni e che sono spariti.
Segno del tempo che passa e del fatto che ci stiamo avvicinando a grandi passi ai 50 anni (mi sembra di essere mio nonno che raccontava che da giovane faceva il bagno nel naviglio).
Ma per una volta, mi arrendo al rincoglionimento della nostalgia.
Anche se di quei posti non penso che fossero "migliori" di quelli di adesso (che spariranno, e fra tra trent'anni saranno rimpianti dai ventenni di oggi).
Erano lì in quel momento, e c'ero anch'io: resta un po' di dispiacere per una parte della mia vita non esiste più.


Note e links:
[1] "Già, bravo, perchè credi di capire qualcosa di musica?" Me lo dico da solo, così magari mi risparmio un paio di commenti anonimi... :)

[2] Passatemi la definizione, non me ne viene una migliore.

[3] Diciamo Porta Ticinese, Alzaia Naviglio Grande, Darsena, Piazza Vetra, Carrobbio, via Torino.

[4] E' un riferimento alla discussione sui Duran Duran fatta sul blog di DiamondDog? Si, certo.

59 commenti:

Lucien ha detto...

Forse è meglio conservarli nella memoria, certi luoghi. Però non so, rivedendo i miei magari forse anche a me farebbe lo stesso effetto. Finalmente un Allelimo che si arrende alla nostalgia: vedrai ai 50... :)

allelimo ha detto...

Cancellato lo spam qui sopra, sarebbe bello però costruire una sorta di "mappa della memoria" della Milano (o delle altre città) che abbiamo conosciuto.
Dopo aver scritto il post mi sono venuti in mente tanti altri luoghi: l'Odissea 2001, il Rolling Stones, la Vox Pop in via Bergognone, la prima sede (praticamente un buco!) di Supporti Fonografici in via Coni Zugna...

Anonimo ha detto...

gran post, ma anche tu abitavi a milano? di che zona eri?

allelimo ha detto...

Abitavo a Monza, ma a Milano ho studiato e poi lavorato (in via Larga) fino al 1997, senza contare che il sabato pomeriggio era spesso dedicato al "giro dei negozi di dischi" fin da prima dell'Università.

Webbaticy ha detto...

Nei miei 9 mesi vissuti a Milano durante la naja ricordo con piacere i pellegrinaggi di sabato pomeriggio a Supporti Fonografici a rovistare, cercare, meditare quei pochi acquisti che potevo permettermi....
Camminando lungo quella via c'era anche, qualche centinaio di metri prima sullo stesso lato, un micro-negozietto ultra-dark-gothic, ricordo bene?

Sull'Amaca ha detto...

Ciao e Auguri di cuore per il 2012, a te e ai lettori del blog.

brazzz ha detto...

auguri !!!!!!!!!!!!!!

DiamondDog ha detto...

Uno splendido post, potrei cambiare i nomi dei negozi e delle vie e il nome della città (Firenze, nella fattispecie) e per me è stato uguale.
Peccato aver guastato il clima con la citazione di una delle nostre ennesime inutili discussioni. Non serviva veramente a niente se non a spargere acidità.
Tanti auguri a tutti.

allelimo ha detto...

Ricambio gli auguri!
DiamondDog: boh, non vedo acidità. Però i Duran Duran in tutti quei luoghi lì non c'erano. C'erano invece a Piazza San Babila, in via Torino, da Fiorucci e da Emporio Armani, in via Monte Napoleone e alle Messaggerie Musicali. Altri luoghi, altra geografia e altre persone.
A questi, io preferisco i luoghi della mia memoria.

DiamondDog ha detto...

è vero! i Duran Duran avevano aperto una catena di abbigliamento in franchising, come non averci pensato prima?
I famosi "luoghi dei duran duran"!

Harmonica ha detto...

Nostalgia nostalgia canagliaaaaa
Buon anno con Albano e Romina. :oP

allelimo ha detto...

DiamondDog, che noia.
E che tristezza: ma tu, alle tre meno dieci del nuovo anno, non hai nulla di meglio da fare che scrivere stupidate sul mio blog?

DiamondDog ha detto...

Beh sai com'è, c'ho l'influenza....quando sono andati via tutti ho dato un'occhiata in giro per fare un pò di auguri e tirare un pò di orecchie d'asino.

DiamondDog ha detto...

...e poi mi ha dato sui nervi il tuo solito classismo: la Milano "migliore" e quella "peggiore" ecc.
Ma va là, patacca.

allelimo ha detto...

DiamondDog, scusami, ma questa del classismo è una vera idiozia: cosa c'entra il classismo con l'esprimere opinioni?
Per me (secondo me etc.) la Milano dei posti citati era fatta da gente migliore di quella che frequentava piazza San Babila e ascoltava i Duran Duran. Secondo te no, e va bene lo stesso.
Però le opinioni diverse dalle tue non sono classismo, sono opinioni diverse dalle tue: oppure è classismo qualsiasi opinione, comprese le tue.
Sei già stato qui oggi: spero vivamente di non vederti più qui a dire cazzate per tutto il resto dell'anno.
I tuoi non sono contribuiti alla discussione, ma pure, semplici ed inutili cagate di cazzo.

DiamondDog ha detto...

Perfetto, alla fine te l'ho tirata fuori la tua vera natura.

Secondo te la gente che ascoltava quello che ascoltavi tu era "migliore" dell'altra.

A me basta questo per starti lontano, altro che le tue ridicole offese. Forse "classista" è pure riduttivo. Ma non farmi andare oltre.
Penso che non si siano più dubbi.
Continua pure a crogiolarti nella tua "superiorità", spero comunque che prima o poi tu apra davvero gli occhi e riesca a vedere il mondo per quello che è, non per quello che tu pensi che sia.
Adios.

allelimo ha detto...

DiamondDog, non c'è nulla da dire: sei un vero idiota.
La mia "vera natura" è pensare che i fascistelli paninari che ballavano "Wild Boys" con il braccio teso fossero peggiori di me? Certo che sì, confermo e non mi vergogno affatto di pensarlo.

Però il mondo "per quello che è e non per quello che tu pensi sia" detto da uno che sostiene che i Kiss fossero un gruppo musicale è davvero divertente.

DiamondDog ha detto...

"pensare che i fascistelli paninari che ballavano "Wild Boys" con il braccio teso fossero peggiori di me?"

Alle non stiamo parlando del barettino malfamato dove si riuniscono 4 o 5 balordi armati di Moncler simpatizzanti di chissàchi....stiamo parlando di decine/centinaia di migliaia di ragazzi santiddio. Come puoi "bollarli" tutti come "peggiori" o come "fascistelli" solo perchè gli piacevano i Duran Duran o si vestivano alla paninara?
Ma ti rendi conto delle enormità che stai dicendo, di come sputi sul genere umano senza alcun ritegno solo in nome di una presunta superiorità intellettuale tutta da dimostrare?
Non ci sono limiti al tuo pensiero negativo?
Fammi sperare che tu non sei irrecuperabile.

allelimo ha detto...

DiamondDog, mi hai veramente stancato con questa tua crociata contro ogni cosa che scrivo: mi rifiuto di seguirti oltre in questa tua dimostrazione di idiozia senza limiti.

http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
DiamondDog ha detto...

Forse sarebbe bastato non mettere la fastidiosa nota numero 4, ma come sempre non puoi farne a meno quindi come sempre raccogli ciò che semini.
Non menzionarmi e io svanirò.

http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
allelimo ha detto...

giusy/musicheculture, mi viene un dubbio: ma quanti anni hai?
Io ne ho 48: in quegli anni a Milano c'ero, non parlo per sentito dire ma per esperienza diretta.
I paninari erano fascistelli, genericamente "di destra" per tutti i loro "valori", e i Duran Duran erano la loro colonna sonora.
Continuare questo dibattito al limite dell'assurdo mi sembra veramente incredibile: io in quella roba lì (paninari, fascistelli sanbabilini, duran duran, abiti alla moda, delirio di massa, droga dell'immagine) non ho alcun interesse. Se a te/voi piace, padronissimi, ma io mi tiro fuori.

allelimo ha detto...

p.s. il "boom economico" non è degli anni '80 ma di vent'anni prima, anni '60.

http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
allelimo ha detto...

giusy, ma io mica ho detto che le tue affermazioni sono assurde, ho detto che la discussione è assurda: per me, per la mia limitata visione del mondo (che è la mia, guarda un po', non la tua) i Duran Duran erano e rimangono un simbolo, insieme con paninari, craxi e la milano da bere, dei peggiori anni '80.
Sarò scemo, ma a me quelle cose lì non piacevano allora e non piacciono adesso. Ovvio che è la mia visione delle cose, come tu hai la tua visione delle cose: mai preteso di avere la verità assoluta.

Sono d'accordo con quasi tutto il tuo intervento delle 20.30, compresa l'identificazione della sottocultura anni '80 di paninari/yuppie. Però ne penso tutto il male possibile (puoi vedere qui un post su sottoculture e controculture): non riesco a trovare nulla di positivo o interessante in tutto quello che dici di Duran Duran e paninari.

E mi sembra assurdo questo strano modo di voler imporre la propria interpretazione come quella vera, imparziale e oggettiva. Non ti ho detto che i tuoi interventi disturbano (per quello c'è il solito, inneffabile DiamondDog), ma rimango della mia opinione, e non capisco quale sia il problema. Avrei dovuto dire che avevi ragione tu, e che Duran Duran e paninari erano la parte migliore degli anni '80, per dimostare la mia apertura mentale, e che mi accorgo del resto del mondo? Non è per questo che si discute, direi. Il tuo intervento è interessante, ma non sono d'accordo su molte delle cose che scrivi. Non ti ho chiesto di non intervenire nè ho detto che i tuoi interventi causano disturbo, ma neppure tu puoi pretendere di imporre a me la tua visione delle cose: si parla, si conoscono opinioni diverse, e di solito si rimane della propria... :)

http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
allelimo ha detto...

Ah ecco. Boh?

http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
allelimo ha detto...

Su tutto il resto è inutile rispondere: hai ragione tu, completamente.
Però questa non riesco proprio a capirla: "cambiare post è un modo per rifiutare la conversazione". Cosa vuole dire?

brazzz ha detto...

mà..mi sfugge tutta la discussione,..adesso è un problema dire che i paninari eran degli imbecilli qualunquisti( e quindi, per caduta, fascistoidi come qualsiasi qualunquista?)
non vedo il problema..sono uno degli emblemi dei famosi anni 80 di plastica, quelli edonistici e reaganiani..mi par talmente ovvio che non vedo davvero dove stia la questione dl contendere...e i duran eran uno di quegli emblemi..anche questo mi par perfino banale...

DiamondDog ha detto...

Giusy grazie per aver capito il senso della mia "filippica" ed aver tentato di stabilire un contatto con il tenutario del blog.
Ma non è possibile, come tu stessa hai constatato, a meno di non sposare la sua visione "alle-centrica" del mondo.
Complimenti per la pacatezza con cui hai tentato di dialogare, comunque io non ne sono più (colpevolmente) capace.

http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
allelimo ha detto...

O madonnasignùr, non ti ho dato ragione sulla parte dell'imbecille (per quella ha l'esclusiva DiamondDog, il mio "capro espiatorio", ahah!), ma sull'interpretazione dei paninari e dei Duran Duran e di quello che vuoi tu.
Non ho mai insultato nessuno per primo. Certo, se qualcuno inizia rispondo. Ma mi sembrano due cose ben diverse.
Tu insisti nel voler comunicare e a me sembra di fare lo stesso, comunicare non vuol dire accettare le idee degli altri, ma ascoltarle e confutarle quando non si è d'accordo.

Se per questo sono egocentrico e maniacale, che ti devo dire? Questo è un blog, parlo delle mie idee e della mia visione del mondo. Non ci trovo nulla di strano (e sono anche un po' stufo di ripeterlo) lo fa chiunque scriva o parli: esprime il suo pensiero, esattamente come te e DiamondDog. Non capisco la differenza: sarà perchè sono maniacalmente egocentrico e classista?

Rimane però misterioso il senso della frase già citata: "cambiare post è un modo per rifiutare la conversazione". Che vuol dire?

DiamondDog, avevi mica promesso di sparire?
Aspetta che provo con un incantesimo:

Salagadula
Magicabula
Bibidi bobidi bù
Fa la magia
Tutto quel che vuoi tu
Bibidi bobidi bù!

Se l'incantesimo ha funzionato (e dovrebbe, accipicchia, è quello della Fata Smemorina di Cenerentola!) DD è finalmente svanito :)

brazzz: sono d'accordo con te.
Mi sembra davvero inutile spiegare perchè la Milano che frequentava la Calusca era migliore di quella che si trovava da Burghy in Piazza San Babila (e nota che non sto parlando di musica qui)
E' un po' come spiegare perchè Don Gallo è meglio di Hitler, o Gino Strada è meglio di Berlusconi, o Nick Drake è meglio dei Kiss.
Se non ci arrivi da solo, nessuna spiegazione servirà mai a nulla.

http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
allelimo ha detto...

Mi arrendo, pietà.
Sono una persona di merda, fortuna che al mondo esistono persone come te e il mio capro espiatorio. L'ovvio consiglio per chiunque è smettere di leggere le cazzate che scrivo e leggere piuttosto i vostri bellissimi blog.

ps - però non riesco davvero a capire cosa diavolo vuoi dire con cambiare post/cambiare argomento e rifiutare la conversazione. Non mi sembra di aver fatto nessuna delle due cose, o forse l'ho fatto ma nella mia merdità di essere umano non me ne rendo conto? Boh.

http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
allelimo ha detto...

Nel bellissimo commento cancellato qui sopra, cara ed ineffabile giusy/musicheculture, insigne studiosa, storica e sociologa, non hai usato la parola "merda", ma mi hai detto che:

Io non mi accorgo, formulo nella mia mente opinioni oggettive altrui, proietto sugli altri le mie idee inconsce, ho impressioni sbagliate di cui nemmeno mi accorgo (qui non è chiaro se non mi accorgo di avere impressioni o non mi accorgo del fatto che siano sbagliate), le mie affermazioni sono incoerenti, sono egocentrico (ma non sempre questa è una malattia o un insulto), sono rigido e mancante di elasticità mentale, rasento la malattia e la *fissazione*, sono comunicativamente polarizzato, megalomane e al limite della schizofrenia, rifiuto la conversazione (e qui continua il mistero), sono maniacalmente fissato, pieno di pregiudizi e insulto gli altri a ripetizione.

E tutto questo perchè non mi piacciono i Duran Duran e penso che i paninari fossero fascistelli?
Ma dico, ma con tutto lo spazio che c'è, tutti i coglioni del mondo devono proprio venire a commentare su questo blog?

DiamondDog ha detto...

ALT: DISONESTA' INTELLETTUALE IN AGGUATO
Dire che i Duran Duran sono peggio di Nick Drake (anche se il discorso del meglio/peggio è assai lungo e variegato) non è la stessa cosa di dire che gli ascoltatori dei Duran Duran (in questo blog "elementare watson" semplificati tutti come paninari) sono peggio degli ascoltatori di Nick Drake.
Primo perchè potrebbero esistere delle evidenti sovrapposizioni fra i due insiemi, secondo perchè il giudizio su un'artista (del tutto legittimo) PERCHE' deve proiettarsi per osmosi su chi lo ascolta?
Solo un maniaco dell'insiemistica (e classista) può ragionare così.
Dimmi che si fai e non che ci sei!

DiamondDog ha detto...

mamma mamma a me piacciono i kiss!
zitto e rotola giù dalla rupe!

mamma mamma a me piace richard skelton!
bravo bello e buono, vieni da mammà.

Elementare Watson!

SIAMO CIO' CHE ASCOLTIAMO!

(ma va là patacca)

DiamondDog ha detto...

(peraltro Hitler ascoltava Wagner, il che parrebbe deporre a suo favore, se usiamo il tuo metro di giudizio SIAMO CIO' CHE ASCOLTIAMO).

allelimo ha detto...

"Disonestà intellettuale in agguato" è fantastico, ogni volta riesci a superarti.
Ti prego, citami il passaggio in cui ho detto che tutti i fan dei Duran Duran erano paninari e che tutti i paninari erano fan dei Duran Duran.
E spiegami anche perchè non posso pensare che qualcuno o qualcosa sia meglio o peggio di qualcun'altro o qualcos'altro: questa tua smania di ecumenismo per cui è tutto buono e bello (tranne Jovantotti, ma quello non piace a te e quindi si può legittimamente parlarne male) mi sembra davvero fare a cazzotti con la realtà.

DiamondDog ha detto...

"la Milano dei posti citati era fatta da gente migliore di quella che frequentava piazza San Babila e ascoltava i Duran Duran."

Uè pataccaro, questa chi l'ha scritta, Gesù Bambino? Parli dei Duran Duran o di chi li ascoltava? Ma neanche all'evidenza ti arrendi?

allelimo ha detto...

Minchia quanto sei pesante.
Ma non è colpa tua: se in quella frase tu, che hai il dono della sintesi, leggi che tutti i paninari ascoltavano i Duran Duran e viceversa, va bene così, hai sicuramente ragione tu, te lo può senz'altro confermare anche la nostra sociologa storica.

Ah, la frase su Hitler è fantastica. Non serve essere un esperto di musica classica per sapere che si discute da sempre dei legami veri o supposti tra Wagner, il nazismo e l'antisemitismo.

http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
DiamondDog ha detto...

Giusy c'hai ragione ma se non avesse "provocato" mettendo apposta quella cazzo di postilla non sarei neanche intervenuto, era un così bel post (senso di superiorità a parte, ma quello è patologico).

DiamondDog ha detto...

Wagner può essere stato un motivo di ispirazione della filosofia "nazista", un punto di riferimento e di valorizzazione in quanto toccava argomenti che poi sono stati strumentalizzati dai nazisti.
O vuoi dirci che Wagner era nazista prima che il nazismo esistesse?
No perchè da te c'è da aspettarsi anche questo eh.

http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
allelimo ha detto...

giusy/musicheculture:
[DiamondDog] non ha mai affermato la la corrispondenza paninari=ascoltatori dei duran duran (dunque non te la sta contestando, contrariamente a quello che pensi tu)

DiamondDog:
ALT: DISONESTA' INTELLETTUALE IN AGGUATO
...gli ascoltatori dei Duran Duran (in questo blog "elementare watson" semplificati tutti come paninari)


E da qui, andate pure avanti da soli: magari ne nasce anche una bella storia d'amore... :)

http://musicheculture.altervista.org ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
http://musicheculture.altervista.org ha detto...

Non voglio assecondarti. hai continuato a far coincidere la tua errata interpretazione delle mie parole con ciò che reputi che io abbia scritto veramente. Hai detto che è inutile andare avanti in questo modo ed hai fatto più volte riferimento alla mia vita personale e alla natura dei miei rapporti con gli altri; ma soprattutto,hai ritenuto la discussione inutile e assurda: ora che condivido la tua opinione, penso sia il caso di smetterla con queesta interpretazione "folle" delle parole e delle intenzioni altrui.

DiamondDog ha detto...

....e anche oggi gli abbiamo fatto fare una cinquantina di commenti.....qualcuno per pietà scriva qualcosa anche sui Franti che languono in un mare di inedia!

allelimo ha detto...

Sono costretto a ripetermi: ma con tutto lo spazio che c'è, tutti i coglioni del mondo devono proprio venire a commentare su questo blog?

DiamondDog ha detto...

"Ma presto vieni qui, ma su, non fare così,
ma non li vedi quanti altri bambini
che sono tutti come te, che stanno in fila per tre,
che sono bravi e che non piangono mai

è il primo giorno però domani ti abituerai
e ti sembrerà una cosa normale
fare la fila per tre, risponder sempre di si
e comportarti da persona civile......"

allelimo ha detto...

DiamondDog, sei di un'idiozia sconsolante.

paola ha detto...

alle devi sempre rovinare tutto, per una volta che scrivevi qualcosa di buono. impara ad ascoltare gli altri e non tirartela sempre da sotuttoio.