lunedì 7 novembre 2011

Message to Bears - Folding Leaves

Si è chiusa oggi la campagna di raccolta fondi[1] per la stampa del nuovo lavoro di Message to Bears: "Folding Leaves": sono stati raccolti ben 4.720 dollari, cioè 720 in più dell'obiettivo fissato per la campagna.
Ciò vuol dire che, al netto del 4% che viene trattenuto dal sito che ha gestito la raccolta, la cifra a disposizione di Message to Bears/Dead Pilot è più che adeguata a realizzare il progetto, ovvero:

- ristampa del primo ep ("EP1") in cd e vinile;
- stampa del secondo lp ("Folding Leaves") in cd e vinile.

Nell'attesa della produzione fisica dei due lavori, un grazie a tutti quelli che hanno partecipato/contribuito/aiutato in qualche modo.

Certo, ci sono in giro cose per cui spendere meglio i vostri soldi: chessò, concerti di Paul McCartney a 100 euro, o cofanetti Super-Extra-DeLuxe di Rolling Stones o Who.
Io preferisco dare qualche euro a chi è ancora vivo, come Message to Bears e Dead Pilot Records...


ps - ebbene sì, riapre Place to Be.

ps2 - sto rimettendo on line tutti i post di Place to Be e quelli che ho scritto io per Sunday Morning, naturalmente senza nessuna censura, neppure nei commenti.
Sunday Morning è purtroppo morto di solitudine: mi sembrava un bell'esperimento, ma invece di diventare un blog collettivo era diventato il blog di allelimo con qualche contributo esterno, e giustamente non è sopravvissuto al mio ritiro.

ps3 - ricominciamo subito con un po' di polemiche, contenti? :)

xbox360 - battuta scontata (e già usata) ma mi fa ancora ridere...


Note e links:
[1] Ne avevano dato notizia alcuni amici un paio di mesi fa: Webbatici, Enrico/Sull'amaca, brazzz e desbela.

8 commenti:

Sull'Amaca ha detto...

Ben tornato! Veramente felice, ciao!

brazzz ha detto...

ohhh..bentornato Alle..mi sei mancato parecchio..mi avevi lasciato solo a combattere con gli amanti delle ristampe purchè in vinile cartonato viola..o di queli che il boss.. o di quelli che come eran belli gli anni in cui ne avevo 18/23,adesso invece..ah ah..a parte gli scherzi..un bentornato di cuore...
e peccato x sunday morning, in effetti è andata proprio così..

straquadaria ha detto...

rieccolo il presuntuosetto scassacazzi. bentornato na sega.

Stefania248 ha detto...

C'è chi va... c'è chi torna.
Hei, ma non hai nemmeno rinfrescato le pareti!

Lucien ha detto...

Ci si stufa a stare in panchina! ;)

Per Sunday Morning, peccato: poteva diventare "qualcosa"; il team era eterogeneo al punto giusto! E' che tutti hanno anche il proprio blog e il tempo è quello che è.

allelimo ha detto...

Grazie a tutti, ma in particolare all'anonimo idiota: dare fastidio a gente come te è esattamente il motivo principale per cui ho deciso di riaprire "Place to Be"... :)

Per quanto riguarda Sunday Morning, se qualcuno è interessato io chiudo immediatamente qui e ricomincio a scrivere di là.
Se però deve essere come prima, con tutti che (legittimamente, eh!) prima pensano al proprio blog e poi al blog collettivo, quest'ultimo non ha senso.
Secondo me c'è spazio per far crescere un vero blog musicale collettivo che sia una via di mezzo tra un blog e una rivista on-line, sul modello di SentireAscoltare o OndaRock, ma con in più lo spazio per le discussioni che in una rivista non c'è. Però dovrebbe essere un progetto condiviso, ovvero quello che Sunday Morning non è mai diventato.
Sempre disposto a riparlarne, comunque :)

Sull'Amaca ha detto...

Sunday morning possiamo riprovarci? Perché no? Avrei un paio di cosette anni'80.

allelimo ha detto...

Enrico, io ci sto, ma alle condizioni che ho scritto sopra.
Se dobbiamo rifare il blog di allelimo con qualche contributo esterno, allora preferisco scrivere qui; se diventa invece un progetto condiviso, partecipo più che volentieri.